è Improvvisazione, Prosa, Cabaret, Musica

Formazione-azione

“Se ascolto dimentico, Se vedo ricordo, Se faccio imparo”  ​( Confucio )

LA PREMESSA

Operando dal oltre 20 anni nel campo teatrale e in particolare  nell’improvvisazione teatrale siamo stati chiamati a collaborare sempre più spesso con la formazione aziendale e nella messa a punto di progetti a stretto contatto con psicologi del lavoro ed esperti di comunicazione.

Questo è avvenuto perché  l’improvvisazione e soprattutto la didattica dell’improvvisazione, ha delle valenze educative e un modo di convogliare e rendere “pratica l’esperienza” preziosissimo per le esigenze attuali.

Al singolo individuo si richiede: prontezza, leggerezza, flessibilità, responsabilità e leadership. Fino a non molto tempo fa veniva richiesto di attenersi al copione dell’organigramma e delle procedure, in questa fase la formazione ha dovuto effettuare un cambiamento di rotta e trovare il modo di cambiare la mentalità dei soggetti “formati” attraverso un nuovo approccio dei formatori.

 

L’IMPROVVISAZIONE

L’improvvisazione ha delle regole molto semplici ma fondamentali per costruire una scena:

– attenzione, ascolto, non sovrastare, accettare e sviluppare le proposte di altri, conoscersi e relazionarsi,

– adattarsi velocemente ai cambiamenti, integrare la propria idea con input esterni, abbandonare i pre-giudizi limitanti

– imporsi attraverso la chiarezza della proposta, ascolto attivo e disponibilità permettono di elaborare la propria proposta in maniera vincente

– la presenza scenica, centrata – attiva – assertiva

 

GLI ADULTI APPRENDONO CON L’AZIONE

Fare FORM_AZIONE è:  insegnare rendendo protagonista chi apprende, diventa quindi attore e responsabile del suo processo di cambiamento.

L’innovazione è nella flessibilità dei contenuti che si possono erogare con l’improvvisazione teatrale e la rapidità di apprendimento.

Si lavora su entrambi gli emisferi celebrali, alternando il lavoro di gruppo agli spazi individuali con un costante rimando alla realtà aziendale committente.

FLESSIBILITA’ SUL PROGETTO

Come accennato è cosa frequente l’affiancamento del formatore esperto in materie specifiche o lo psicologo del lavoro con il formatore di improvvisazione teatrale, ci si chiarisce su cosa lavorare e quali sono gli obiettivi della formazione.

Normalmente un buon percorso crea la condizione attraverso esercizi di attenzione e ascolto per la parte formativa più legta ai contenuti. Gli stessi contenuti vengono poi “fissati” con esercizi esperienziali che fanno che ricreano le condizioni oggetto del corso.

ALCUNE PROPOSTE NON IMPROVVISATE

PARLARE IN PUBBLICO  tra tecnica e  intenzione –

“sentire” il proprio modo di porsi in pubblico, sentire cosa dico e come lo dico, capire l’importanza di far passare il messaggio perché qualsiasi messaggio è importante.

 

LAVORO DI SQUADRA  = AZIONE CONDIVISA

Capire a livello individuale e di gruppo cosa posso fare io dentro la squadra, quali sono le leve che spingono me e quali muovono me e gli altri verso un punto comune. Sentire l’importanza dei punti comuni e il rispetto delle differenze.

Adattabile al contesto aziendale ed ai massaggi prioritari da trasmettere.

Particolarmente adatto per migliorare la gestione dei conflitti, l’abilità del raggiungere obiettivi comuni.

(consigliabile organizzare un primo livello di comunicazione interpersonale con gli stessi soggetti  e lo stesso formatore qualche tempo prima)

I MILLE VOLTI DELLO STRESS

Nato da un progetto pilota in collaborazione con il ministero dell’interno, lo stress è stato riconosciuto come disagio sociale e spesso nell’ambiente lavorativo questo raggiunge livelli di frustrazione e perdita di produttività.

Consigliabile effettuarlo in affiancamento ad un esperto di psicologia del lavoro.

EVENTI & ANIMAZIONE E UN PIZZICO DI MALIZIA 

MATCH DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE – lo spettacolo di improvvisazione più rappresentato al mondo grazie alla sua cornice “sportiva” che lo rende unico – adatto a spettacoli di fine lavori durante gli eventi di una certa importanza – gli attori messi a conoscenza dei contenuti aziendali e di alcuni episodi anche molto leggeri riusciranno “improvvisando” a rendere unico e totalmente dedicato uno spettacolo dal vivo di sicura presa.

LIBERI TUTTI –  quattro attori e un musicista – adatto a dimensioni più vicine all’incontro di un locale anche qui si giocheranno episodi e contenuti degli argomenti da trattare, un modo “laterale” anche per ribadire e fissare i concetti.

SKETCH DI RINFORZO – consigliati “durante” la formazione, danno una pausa di leggera riflessione, fanno generalmente sorridere il pubblico che comunque viene indotto a pensare a quanto oggetto della giornata di formazione.