è Improvvisazione, Prosa, Cabaret, Musica

Tre di picche

Teatrosequenza e CIA caratterizzanti in arte

TRE DI PICCHE
di Tiziano e Barbara Perrini

Tre di picche è un dramma giallo, un thriller con risvolti comici, sostenuto soltanto da tre personaggi femminili, e per di più monache.
Nei loro rapporti, questi tre diversissimi personaggi femminili dimostrano quale sia la loro vita quotidiana: usi, costumi, pratiche, atteggiamenti, fervori, frustrazioni e risentimenti, ambizioni e gelosie, permalosità e debolezze, ipocrisie e piccole manie condite di furbizia e candore.
E’ evidente che la dura disciplina conventuale non ha potuto eliminare la loro più intima e istintiva natura femminile.
Ed è anche logico che in talune condizioni di tensione e di crisi, l’acquisita abitudine a un serafico comportamento possa incrinarsi esplodendo anche in manifestazioni, dirette o indirette, di perfidia e di esacerbata aggressività.
Queste pie donne sono esseri umani e non angelici robot; sono tre religiose e, come tali, ingenuamente presumono di trovarsi al sicuro ad un passo dalla soglia del paradiso fino a che sono gettate allo sbando nell’infernale fornace d’una situazione che le costringe a difendersi con le unghie e con i denti per evitare l’ergastolo e per salvarsi l’anima.
E così, come topi in trappola, finiscono per dilaniarsi senza esclusione di colpi, accusandosi a vicenda con improvvise alleanze che continuamente si rompono per ricomporsi in modo diverso si che ognuna di loro, a turno, deve parare i disperati colpi inferti dalle altre due.
Il cerchio si stringe fino alla catarsi finale quando, secondo le buone regole del genere “giallo”, salterà fuori la
verità.

con
Milena Albertone
Lia Lopomo – Laura Renaldo

regia di Carmelo Cancemi